home radio 1 cloud
Radio 1 Cloud è una web radio personale, si ispira a colui che ha inventato questo mezzo straordinario, cosi antico ma così longevo Guglielmo Marconi, la radio unisce le persone, quelle più vicine a noi, ma anche quelle a noi più lontane; soprattutto in questo momento così difficile per l'intera umanità, insieme possiamo farcela ! - Radio 1 cloud è diffusa con dedicati contenuti e relative licenze per l'utilizzo dei diritti: in Europa tramite l'indirizzo www.radio1cloud.eu - licenza ITS RIGHT n° 000011/V/LI; - in GERMANIA: tramite l'indirizzo: www.radio1deutschland.de - GEMA Lizenz; in PORTOGALLO: tramite l'indirizzo: www.radio1portugal.pt Licenciamento Rádio Online Rádio 1 Portugal 52.1/AA/CF - La diffusione avviene nel rispetto delle disposizioni tecnico/normative dei relativi paesi dove il canale radio viene trasmesso. - Radio 1 Cloud is a personal web radio, inspired by the one who invented this extraordinary medium, so ancient but so long-lived Guglielmo Marconi, the radio unites people, those closest to us, but also those most distant from us; especially in this difficult time for all humanity, together we can do it! - Radio 1 cloud is widespread with dedicated contents and related licenses for the use of rights: in Europe through the address www.radio1cloud.eu - ITS RIGHT license n ° 000011 / V / LI; - in GERMANY: through the address: www.radio1deutschland.de - GEMA Lizenz; in PORTUGAL: through the address: www.radio1portugal.pt Licenciamento Rádio Online Rádio 1 Portugal 52.1 / AA / CF - Dissemination takes place in compliance with the technical / regulatory provisions of the relevant countries where the radio channel is broadcast. - Radio 1 Cloud ist ein persönliches Webradio, inspiriert von demjenigen, der dieses außergewöhnliche Medium erfunden hat, dem so alten, aber so langlebigen Guglielmo Marconi. Das Radio vereint Menschen, die uns am nächsten stehen, aber auch diejenigen, die am weitesten von uns entfernt sind. Besonders in dieser schwierigen Zeit für die ganze Menschheit können wir es gemeinsam schaffen! - Die Radio 1-Cloud ist mit dedizierten Inhalten und zugehörigen Lizenzen für die Nutzung von Rechten weit verbreitet: in Europa über die Adresse www.radio1cloud.eu - ITS RIGHT-Lizenz Nr. 000011 / V / LI; - in DEUTSCHLAND: über die Adresse: www.radio1deutschland.de - GEMA Lizenz; in PORTUGAL: über die Adresse: www.radio1portugal.pt Licenciamento Rádio Online Rádio 1 Portugal 52.1 / AA / CF - Die Verbreitung erfolgt gemäß den technischen / behördlichen Bestimmungen der jeweiligen Länder, in denen der Radiosender ausgestrahlt wird. - O Radio 1 Cloud é um rádio pessoal na Web, inspirado por quem inventou esse meio extraordinário, tão antigo, mas tão antigo, Guglielmo Marconi, que o rádio une pessoas, as mais próximas a nós, mas também as mais distantes; especialmente neste momento difícil para toda a humanidade, juntos podemos fazê-lo! - A nuvem Radio 1 é difundida com conteúdo dedicado e licenças relacionadas para o uso de direitos: na Europa, através do endereço www.radio1cloud.eu - sua licença DIREITA n ° 000011 / V / LI; - na ALEMANHA: através do endereço: www.radio1deutschland.de - GEMA Lizenz; em PORTUGAL: através do endereço: www.radio1portugal.pt Licenciamento Rádio Online Rádio 1 Portugal 52.1 / AA / CF - A divulgação ocorre em conformidade com as disposições técnicas / regulamentares dos países relevantes onde o canal de rádio é transmitido.
on-air-datapp
gaza1
gaza2
gaza3
gaza4
----- CORTESIA ANSA.IT -----Le sirene di allarme stanno nuovamente risuonando a Tel Aviv e nella zona metropolitana. Si odono esplosioni in cielo dovute con tutta probabilità all'intercettazione dei razzi lanciati da Gaza. Poche ora fa Hamas aveva annunciato che avrebbe ripreso il lancio di razzi su Tel Aviv alla mezzanotte locale, le 23 in Italia. La guerra divampa e nella Striscia raggiunge anche la torre dei media, l'edificio sede dell'Ap e di al-Jazeera distrutto da un raid, condannato dalla Casa Bianca, con il presidente Joe Biden che ha sentito al telefono il premier Bibi Netanyahu. Ma, per la prima volta dal suo insediamento, il presidente americano ha anche parlato con il leader palestinese Abu Mazen. Con il quale, secondo l'agenzia Wafa, ha sottolineato gli "sforzi americani con le parti per riportare la calma e ridurre la violenza nella regione".In un'altra giornata, la sesta, di altissima tensione tra israeliani e palestinesi i razzi lanciati da Gaza su Tel Aviv e i suoi dintorni hanno ucciso un uomo di 50 anni in quella definita una risposta all'attacco al campo profughi di al-Shati, nel nord della Striscia, che ha fatto registrare un drammatico bilancio: la strage di 8 bambini, rimasti uccisi insieme a due donne. L'attacco dell'aviazione israeliana, dopo un preavviso, alla torre dei media al-Jala ha scatenato la dura protesta dei media: ai piani alti di quell'edificio erano ospitati gli uffici della tv al-Jazeera e delle agenzie internazionali tra cui l'Associated Press (Ap). Un raid che ha suscitato la reazione non solo dei media stessi, ma anche della Casa Bianca. "La sicurezza dei media - ha stigmatizzato in una nota - è una responsabilità essenziale". Il premier Benyamin Netanyahu in una telefonata con Biden ha ribadito che Israele "fa tutto il possibile per evitare di colpire persone non coinvolte. La prova è che le torri, al cui interno c'erano obiettivi terroristici sono state sgomberate dalle persone non coinvolte". Poco prima il portavoce militare israeliano aveva ribadito che Hamas "ha trasformato zone residenziali a Gaza in postazioni militari. Usa edifici elevati per fini militari di vario genere come la raccolta di informazioni di intelligence, la progettazione di attacchi, operazioni di comando e controllo, e per le comunicazioni". I vertici dei media hanno reagito con durezza: "Siamo sconvolti e inorriditi", ha denunciato la Ap. "Questo episodio - ha detto il numero uno dell'agenzia Gary Pruitt - rappresenta uno sviluppo incredibilmente inquietante della situazione". Al Jazeera ha bollato il raid aereo israeliano "come un chiaro atto per impedire ai giornalisti di svolgere il loro sacro dovere di informare il mondo. Vuol dire mettere a tacere i media e nascondere la carneficina e la sofferenza indicibili della popolazione di Gaza". Sul campo lo scontro si fa sempre più duro. Da Gaza sono arrivati da inizio conflitto circa 2.400 razzi: la parte più colpita è stato il sud del Paese. Ma, dopo alcuni giorni di pausa, decine si sono abbattuti anche su Tel Aviv e la zona metropolitana costringendo la gente - compresa quella in spiaggia - a correre nei rifugi. A Ramat Gan, sobborgo cittadino sede di alcune ambasciate internazionali inclusa la residenza italiana - i missili hanno centrato una casa uccidendo un uomo e danneggiato edifici intorno. Finora in Israele i feriti sono 140 e 10 i morti in totale: 8 colpiti direttamente dai razzi, 2 per gli effetti collaterali. Hamas - mentre a Gaza le vittime sono 145 (di cui 41 bambini) e i feriti circa 1.100 - ha rivendicato la salva di razzi su Tel Aviv "come risposta alla strage", durante un attacco dell'aviazione israeliana, della famiglia Abu Hatab di cui, secondo fonti a Gaza, si è salvato solo un bambino estratto dalle macerie. Israele ha replicato che il raid era diretto a colpire alti esponenti di Hamas che si trovavano a Shati e che l'organizzazione terroristica "usa deliberatamente civili come scudi umani per proteggere le proprie attività ostili". La situazione non accenna a un rallentamento. In Israele è arrivato l'inviato di Biden, Hady Amr, vice assistente per gli affari palestinesi e israeliani, nel tentativo di trovare una mediazione. Secondo i media nelle prossime ore avrà contatti con le parti per cercare di mettere fine al conflitto.

Iss: 'A 35 giorni dalla prima dose -95% decessi, -90% ricoveri'

on-air-datapp
migranti
sb2
sb
----- CORTESIA ANSA.IT -----Nelle persone vaccinate il rischio di infezione da Sars-CoV2, di ricovero e di decesso, diminuisce progressivamente dopo le prime due settimane. A partire dai 35 giorni dall'inizio del ciclo vaccinale si osserva una riduzione dell'80% delle infezioni, del 90% dei ricoveri e del 95% dei decessi sia negli uomini che nelle donne e in persone di diverse fasce di età. I dati emergono dal primo report nazionale sull'impatto della vaccinazione anti Covid a cura dell'Istituto superiore di Sanità (Iss) e del Ministero della Salute, in base all'analisi congiunta dell'anagrafe nazionale vaccini e della sorveglianza integrata Covid-19. Il report presenta i dati a partire dal 27 dicembre 2020 (giorno di avvio della campagna vaccinale in Italia) al 3 maggio 2021, relativi a 13,7 milioni di persone vaccinate. Dai dati emerge che il 95% delle persone vaccinate con vaccino Comirnaty o Moderna ha completato il ciclo vaccinale, ricevendo due dosi nei tempi indicati dal calendario vaccinale, mentre per il vaccino AstraZeneca nessuna delle persone incluse nello studio aveva ricevuto il ciclo completo.

 REDAZIONE

 ISTITUZIONALE 

in diretta dal Senato della Repubblica

in diretta dalla Camera dei Deputati

Mattarella riceve S.E. il Signor Alberto Angel Fernandez, Presidente della Repubblica Argentina